Sono anni che con un manipolo di amici inseguiamo il leggendario “libro delle ricette della nonna” di M.L.. senza successo. Si è limitato a deliziarci alle sue cene, con l’aiuto del graal cuciniero. Lo abbiamo invitato più volte a scriverne su Papille, anche cambiando le carte in tavola perché si sa che i segreti di famiglia non si svelano fino in fondo. Niente.

Meno male che c’è il uèb a portare le nonne d’Italia nelle nostre case.

Con R.R. invece da tempo di congettura su un progetto per imparare a cucinare autoinvitandosi nelle case delle nonne degli amici. Illusi.  Alle nonne piace stupire, deliziare, meno farsi fregare da qualche sbarbato/a il ruolo di chef.

Ma qualche nonna telegenica e prodiga di consigli c’è. Ne è la prova www.vintagefood.it, un piccolo Youtube dedicato alla cucina di una volta, dove si trovano filmati casalinghi di molte vecchiette alle prese con i propri cavalli di battaglia: pasta fresca, verdure ripiene, polente, cremini e pesce. Ci sono anche alcuni sfiziosi how to, tipo come pulire i carciofi.

Le ricette sono un patrimonio inestimabile, dicono i creatori del sito, e noi vogliamo difenderlo. Tanto che sono intenzionati a creare anche un archivio cartaceo con i quaderni delle nonne.

Tra parentesi, il sito è proprio carino, semplice, graficamente accattivante. Complimenti ai due nipotini che lo hanno realizzato.