Il pesto, specchio di noi liguri

Condimento? Salsa? Ricetta? Non solo.
Il pesto per ogni ligure è molto di più. Qualcosa di intimo, personale madeleine (al pari della focaccia, va detto), ricetta di famiglia, roccia granitica sulla quale si costruisce il proprio senso del gusto. È quasi una rappresentazione in salsa dell’essere ligure. Come ci racconta un ispiratissimo Andrea Di Marco.

Quella che verrà sarà la settimana del pesto: dal 12 al 18 marzo sarà tutto un rullar di pestelli (anche se il pestello non si rulla, ma si asseconda con movimento rotatorio), selfie di pestimonial, flash mob e iniziative varie (par strano, ma per una volta si è fatto “sistema”).

Il culmine si raggiungerà sabato 17 marzo, a Palazzo Ducale, con la settima edizione del Campionato Mondiale del Pesto al mortaio che vedrà il confronto tra 100 concorrenti, da tutto il mondo. Un grande sforzo collettivo per spingere – anche attraverso una raccolta di adesioni – la candidatura del pesto tra i beni immateriali dell’UNESCO. Se lo merita. E nel video ci sono tutti i perché.

CONDIVIDI
PapilleClandestine
Blog di panza e sostanza. Uni e trini, come quell'altro più famoso (per ora): con Alessandro Ricci, Daniele Miggino e Giulio Nepi. Si parla e si cazzeggia su minuzie gastropiacevoli quali cibo, vino, birra, mondo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here