Dopo il carciofo “poetico” parliamo di un carciofo “mitologico”! Cynara era una ninfa dagli occhi verdi e viola, alta e con capelli color cenere. Di lei si innamorò perdutamente Zeus.

Non sappiamo in quale bestiola decise di trasformarsi il re degli dei per sedurre la fanciulla: sappiamo solo che non funzionò. E lui non la prese benissimo. La storia insegna che contrariare Zeus provoca sempre delle conseguenze un po’ forti, e infatti la povera ninfa venne tramutata in carciofo. Un carciofo spinoso, che mantiene il colore verde-viola degli occhi di Cynara, ma dal cuore tenero.

Risotto ai carciofi

Ingredienti per 2 persone

  • 2 carciofi
  • 2 tazzine colme di riso carnaroli
  • mezza cipolla
  • olio extravergine, sale e pepe qb
  • brodo vegetale
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato

La ricetta

In una pentola di terracotta fai appassire la cipolla tagliata sottile e due cucchiai di olio; intanto monda i carciofi, elimina gambo, foglie esterne (le più coriacee) e tutte le spine – ci sono ad esempio se si tratta di una varietà tipo quella ligure o sarda-. Taglia i carciofi in listarelle e unisci tutto alle cipolle. Aggiusta di sale e pepe, fai cuocere qualche minuto aggiungendo un mestolo di brodo vegetale. Poi unisci il riso e sfuma tutto con il bicchiere di vino bianco. Prosegui la cottura per circa 20-25 minuti aggiungendo il brodo vegetale. Fai mantecare velocemente il riso con un paio di cucchiai di parmigiano e servi subito.

CONDIVIDI
Lady Papilla, il tocco femminile che mancava a quei tre. Donna dai mille interessi e perennemente in movimento, scrive ricette e dispensa consigli per sopravvivere ai sentimenti e agli ormoni

1 OPINIONE

Comments are closed.