Zuppe di pesce: la Fiskesuppe norvegese

Zuppa_pesce_norvegeseLa prima volta che ho mangiato la zuppa di pesce fuori dalla Liguria ero un assolutista. Nel senso che non concepivo qualcosa di diverso da quella tipica delle nostre terre, con scorfano, pescatrice, agna (tracina) e altri pesci da zuppa che nuotano nel sugo di pomodoro. Restai interdetto, in una pescheria di Tréguier, quando al piano superiore adibito a ristorante mi presentarono una tazza di minestra di pesce, una sorta di passato da consumare con crostini e formaggio. Evidentemente, mi dissi, in Bretagna funziona così. Le mie perplessità svanirono al primo cucchiaio.

Dismessa gran parte della mia spocchia sul tema, mi sono arreso all’idea che l’Atlantico, tra Mare del Nord e Mar di Norvegia, tenga in fresco il miglior pesce del mondo, e che le ricette nate in quelle lande sappiano esaltare i prodotti locali al meglio. Ampio preambolo per parlarvi della Fiskesuppe di Bergen, piatto tipico della costa occidentale norvegese.

Bergensk Fiskesuppe

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 carota
  • 1 patata (abbastanza grande),
  • 1 porro
  • 1 gambo di sedano
  • 1 barattolino di yogurt bianco (o panna acida),
  • 125 ml di latte
  • 20 gamberi
  • 200 grammi di merluzzo o rana pescatrice,
  • 200 grammi di salmone fresco,
  • 2 tuorli d’uovo,
  • sale, pepe, prezzemolo e aneto.

Preparazione

La preparazione è un po’ lunga, ma il risultato vi ripagherà: prima di tutto, mettete in fresco la birra. Il mio consiglio si dirige verso una classic danese, un tipo di lager ambrata un po’ difficile da reperire in Italia, ma davvero eccezionale. Una volta compiuta questa operazione, pulite il pesce e fatelo a tocchetti, sgusciate i gamberi e pulite le verdure, facendole anch’esse a tocchi.

Per prima cosa è necessario preparare il brodo: in 1,5 litri d’acqua fate bollire i gusci dei gamberi, qualche scarto di pesce e un pezzo di porro e cipolla. Quando sarà pronto, saporito e colorato, filtratelo e rimettetelo sul fuoco. Quando avrà ripreso bollore cuocete le verdure per circa 15 minuti. Nel mentre mescolate i tuorli, latte e yogurt fino a farne una crema.

Quando le verdure saranno cotte passate il tutto, e aggiungete il pesce. Cuocete per altri 10/12 minuti, finche salmone e pesce bianco non saranno cotti. Aggiungete a questo punto la crema e fate addensare. Un paio di minuti prima di servire aggiustate di sale, unite i gamberi (che devono cuocere poco), e direttamente nei piatti pepe, aneto (meglio se fresco) e prezzemolo.

CONDIVIDI
Calcio, basket e cucina, le mie grandi passioni. Mi piacerebbe anche riuscire dignitosamente in almeno una di queste attività, ma sarà per la prossima volta. Nato a Sestri Levante, redattore siti web e telecronista. Difficile farmi stare zitto!