Tre giorni di festa per la birra artigianale, quattordici birrifici, una cinquantina novantina di birre in degustazione, laboratori, conferenze, cibo. Tutto questo succede a Genova, finalmente, tutto questo è il Genova Beer Festival, manifestazione di informazione e raccolta fondi dell’Associazione Papille Clandestine.

Aprite l’agenda e segnate: venerdì 23 ottobre, sabato 24 e domenica 25 a Villa Bombrini, Cornigliano. Un posto spettacolare, comodo da raggiungere e con un grande parcheggio gratuito a disposizione.

I birrifici

Ecco i quattordici birrifici presenti:

  • Birra del Borgo Borgorose (RI)
  • Birrificio del Forte Pietrasanta (LU)
  • Birrificio Italiano Lurago Marinone (CO)
  • Brùton Lucca
  • Canediguerra Alessandria
  • Civale Spinetta Marengo (AL)
  • Croce di Malto Trecate (NO)
  • Fabbrica Birra Busalla Busalla (GE)
  • Gambolò Gambolò (PV)
  • Kamun Predosa (AL)
  • Lambrate Milano
  • Maltus Faber Genova
  • Nadir Sanremo
  • Troll Vernante (CN)

Ci saranno inoltre quattro postazioni mangerecce

  • Il Genovese, con le trofie al pesto di Roberto Panizza
  • Masetto e i suoi hamburger
  • I Troeggi con mille bruschette
  • Kowalski con lo street food polacco

Gli eventi

Genova Beer Festival non è solo tante birre, ma anche un momento di cultura birraria. Ci sarà Lorenzo Dabove in arte “Kuaska”, padrino della manifestazione (venerdì). Ci saranno laboratori per avvicinarsi alla degustazione della birra (affidati al bravissimo Simone Cantoni), una conferenza sull’hangover a cura di Pint of Science e Scientificast, un dibattito su sport, alimentazione e birra e un laboratorio sull’olfatto (con Fisar).
Attesissima la partecipazione di Simonmattia Riva, appena eletto miglior sommelier della birra al mondo, primo italiano a vincere il prestigioso Beer Sommelier World Championship.

Infine, per tutti gli assetati che tengono famiglia, la domenica sarà attivo un kindergarten.

Info pratiche

L’ingresso al Genova Beer Festival si effetua con una donazione minima di 6 €: è un contributo per il finanziamento della manifestazione e alle attività dell’associazione. Con l’ingresso si riceve il bicchiere da degustazione con tracolla.

All’interno ci sarà la cassa gettoni: ogni gettone costa 1 € e permette una degustazione di 10 cl di birra.

PapilleClandestine (cioè noi)

Il GBF è il primo grande evento organizzato dall’Associazione Culturale PapilleClandestine, il frutto di un lungo percorso di avvicinamento maturato con molti eventi birrai papilli nell’ultimo anno.

I soci dell’associazione potranno entrare gratuitamente ogni giorno: la tessera costa 10 €. Permette inoltre di partecipare ai laboratori, che sono riservati ai soci (avete capito bene: con 11 euro vi associate, entrate sia venerdì che sabato che domenica, partecipate a un laboratorio ed entrerete nella grande famiglia papilla).

Per tutti gli aggiornamenti vi rimandiamo alla pagina Facebook e al sito www.genovabeerfestival.it!

CONDIVIDI
PapilleClandestine
Blog di panza e sostanza. Uni e trini, come quell'altro più famoso (per ora): con Alessandro Ricci, Daniele Miggino e Giulio Nepi. Si parla e si cazzeggia su minuzie gastropiacevoli quali cibo, vino, birra, mondo

4 Commenti

  1. […] microbirrificio in Liguria. I ragazzi dell’entroterra saranno ospiti della prima edizione del Genova Beer Festival.  Abbiamo fatto una breve intervista a Lorenzo […]

Comments are closed.