Anche quest’anno è giunto l’amato/odiato Natale. Io chiaramente faccio parte del partito dell’amore (niente battute eh), e la ricerca dei doni perfetti, per me, comincia ad agosto. Esagerazione? Forse sì, ma che ci vuoi fare. In ufficio siamo soliti programmare la pausa pranzo insieme per festeggiare: una scrivania si trasforma in desco apparecchiato e finisce in mezzo alla stanza; le pietanze buonissime, caloricissime, arrivano a decorarlo in un batter d’occhio, e non dimentichiamo di goderci anche un po’ di vino, premessa per proseguire – sorridentissimi – l’ultimo pomeriggio dell’anno lavorativo.

Cosa preparare quest’anno che sia anche semplice da trasportare? Siccome il mio periodo laziness non è ancora terminato, ho scelto la torta di bietole: facile da fare, trasportabile, a sbattimento (quasi) zero.

Ecco qua ingredienti e procedimento, se non prepari la pasta, in meno di un’ora avrai la tua torta pronta.

Ingredienti

2 rotoli di pasta sfoglia già fatta. Puoi anche lanciarti nella produzione della sfoglia (250gr di farina, 2 cucchiai di olio EVO, acqua qb, un mattarello e olio di gomito! Importante il tempo di riposo della pasta: impastata per bene andrà appallottolata e avvolta nella pellicola trasparente, poi messa in frigo almeno per un’ora; lo step successivo sarà allargarla prima con le mani per poi passare alla produzione delle 2 sfoglie con mattarello e santissima pazienza.)
500 gr bietole, ben lavate, se hanno le coste grandi, eliminatele. Cuocile 20 min in acqua salata. Scolale bene.
250 gr di prescinsêua oppure 125 di ricotta + 125 di yogurt bianco non zuccherato
olio extravergine qb e sale qb.

La ricetta

Ungi bene la teglia e stendi il disco di pasta sul fondo: bucherella la pasta con una forchetta. Poi sistema la verdura sul fondo, aggiungi qualche pizzico di sale. Adesso è il momento della prescinsêua, da spargere bene sulle bietole, e di un paio di cucchiai di olio. Fatto!
Chiudiamo la torta con la seconda sfoglia avendo cura di arrotolare bene i due bordi l’uno dentro l’altro. Inforna a 180° per circa 30 minuti; se al posto di cuocere le bietole le vuoi mettere sul fondo della torta a crudo, ricorda di spolverarle con due cucchiai di farina utile a raccogliere l’acqua che produrranno. La torta andrà cotta in forno sempre a 180°, ma per 40 minuti.

[Crediti immagini: Ilaria Miglio]

CONDIVIDI
Lady Papilla, il tocco femminile che mancava a quei tre. Donna dai mille interessi e perennemente in movimento, scrive ricette e dispensa consigli per sopravvivere ai sentimenti e agli ormoni