Milo Manara, fumettista italiano conosciuto in tutto il mondo per l’erotismo delle sue tavole, è nato a Luson, piccolo comune della Valle Isarco.
San’Ambrogio di Valpolicella, invece, in provincia di Verona e terra di grandi vini, è il luogo in cui vive e dove continua a coltivare la passione per l’arte e il bello.
Da questo connubio, nel 2015, è nata l’idea di dar vita a dei personaggi legandoli ai vini della sua terra. La linea Vini di Milo è così una fusione tra territorio e arte, un prolungamento del carisma del Maestro che incontra l’espressione del suo territorio: la Valpolicella. Quattro i vini e quattro sono anche le bellissime creature che accompagnano le bottiglie: una madre e tre figlie.

Il Recioto è rappresentato da Dejanira, figlia del dio Dioniso. Un passato burrascoso e forse sbagliato le ha regalato Denise, la primogenita che le ha cambiato la vita.

L’Amarone ha lo sguardo seducente di Denise, la figlia maggiore, la più matura. Di lei dicono sia provocante, ma lei sostiene di non averne colpa.

Il Valpolicella Classico, invece, ha il volto della giovane Cloe. Giocare in primavera nei prati appena fioriti e sentire i profumi più freschi sono le cose che più ama nella vita. Ecco, questo è: un fiore appena sbocciato.

Velorosso, infine, è il nome dato ad un bland di uve autoctone della Valpolicella la cui forza è stata rappresentata nel personaggio di Beatrix. A differenza di Denise, Bea non ama gli ambienti modaioli, non sa recitare una parte ma preferisce sentirsi libera per sfiorare l’estremo e sentire quel brivido lungo la schiena.

Per chi si fosse incuriosito, il consiglio è di andare nella sezione dedicata nel sito di Milo Manara. Il cofanetto con i quattro vini si può acquistare a 150 euro.

manara2

CONDIVIDI
Francesco Pedemonte
Genoano, appassionato di birra artigianale e sport, è uno dei padri fondatori del blog sportivo Pagina2cento. Ultimamente gli è presa la fissa di mettersi a correre e di pettinarsi come un giovane, ma gli vogliamo bene uguale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here