Natale si avvicina e a tavola non può mancare il classico pandolce genovese basso. Questa volta però voglio condividere con voi una ricetta che sì, rispetta il gusto e la qualità del pandolce, ma bara sui tempi di preparazione. Questa ricetta è studiata appositamente per chi ha poco tempo: un’ora mezza, tra preparazione e cottura. Un metodo molto veloce per un dolce natalizio che vi assicuro non deluderà.

In questa ricetta mi sono permesso di apportare anche un’altra variante: ho aggiunto, oltre ai classici ingredienti, anche gocce di cioccolato. Ricordiamoci questo: il pandolce genovese veniva preparato per le festività natalizie ed era dunque ricco di ingredienti – pinoli, canditi, uvetta, a volte noci – come elemento di buon auspicio per l’anno venturo. Quindi non ho voluto assolutissimamente rinunciare alla ricchezza degli ingredienti, anzi!

Siete pronti?

Ingredienti del pandolce genovese basso

  • Burro, 140 gr
  • Zucchero, 130 gr
  • Uova, 55 gr
  • Farina 00, 310 gr
  • Latte, 80 gr
  • Lievito baking (il classico lievito in polvere per dolci), 10 gr
  • Uvetta sultanina, 240 gr
  • Canditi misti, 150 gr
  • Gocce di cioccolato fondente, 30 gr
  • Pinoli, 25 g
  • Scorza grattugiata di 1 limone non trattato
  • Scorza grattugiata di 1/2 arancio
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaio di rum

Procedimento

Si può preparare utilizzando la planetaria oppure usando un cucchiaio di legno per la fase iniziale.

Mettere nella planetaria il burro, lo zucchero, la scorza grattugiata del limone e dell’arancio, la vanillina e il Rum, e iniziare a lavorare utilizzando una frusta a K (a mano usate il cucchiaio di legno). Lavorate lentamente sino ad amalgamare tutti gli ingredienti ed eliminare qualsiasi grumo. Quando il composto sarà omogeneo aggiunte l’uovo e continuate a lavorare.

Incorporate ora l’uvetta, i canditi e le gocce di cioccolato sempre a velocità lenta.

Aggiungete ora la farina setacciata. Continuate aggiungendo il latte.

Incorporate il lievito.

Disponete ora il composto su una madia di legno o su un piano di lavoro e spolverando con farina lavorate con le mani. Date la forma di una sfera e schiacciando leggermente sino a quando avrete ottenuto un disco dello spessore di 3 cm.

Disponete il panettone su una teglia, prima di infornarlo tracciate con una spatola di plastica delle linee trasversali.

Cuocere per 45 minuti a 170°.

Fate raffreddare bene. Vi consiglio di prepararlo almeno un giorno prima di servirlo.

CONDIVIDI
Il Pasticcere ufficiale papillo. Affronta zuccheri e baccelli di vaniglia col cipiglio del piccolo chimico, però ha ragione lui: le sue ricette sono perfette e infallibili. È obbiettivamente il più figo del gruppo

NIENTE DA AGGIUNGERE?