L’oste genovese, l’insalata e Tripadvisor

È dura la vita del ristoratore ai tempi di Tripadvisor. Uno strumento che sulla carta democratizza e universalizza le altrimenti elitarie recensioni di ristoranti, ma che della democrazia e dell’universalità si porta dietro pure le magagne –  leggi alla voce scazzi, vendette, palese inadeguatezza grammaticale e gustativa del recensore, ridicole classifiche con gelaterie come “miglior ristorante”.

Nel tempestoso rapporto fra ristoratori e “Trippa” trova sostentamento un ormai nutrito genere di giornalismo, e persino un po’ di giurisprudenza. Su Facebook ha ormai superato i 200mila fan la pagina Insultare su Tripadvisor sentendosi grandi chef, dedicata alle perle di saggezza che gli utenti lasciano sul web – e alle a volte sconclusionate risposte dei gestori.

A volte però si incontrano piccoli capolavori, come quello lasciato da Fausto Cavanna, un oste genovese colto, ironico e graffiante.  Lo trovate alla Taverna di Colombo in vico della scienza, centro storico. E ascoltate noi: non chiedetegli l’insalata.

 

Bentornato, MaestroDi seguito il link alla recensione originale consultabile esclusivamente sul sito di Tripadvisor…

Posted by Insultare su Tripadvisor sentendosi grandi chef on Monday, February 5, 2018

CONDIVIDI
PapilleClandestine
Blog di panza e sostanza. Uni e trini, come quell'altro più famoso (per ora): con Alessandro Ricci, Daniele Miggino e Giulio Nepi. Si parla e si cazzeggia su minuzie gastropiacevoli quali cibo, vino, birra, mondo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here