Il primo weekend di novembre c’è un appuntamento fisso a Genova: il Critical Wine al Buridda. E infatti eccolo qui. Saranno presenti oltre 50 piccoli produttori da tutta l’Italia, con vini, e non solo, prodotti nel pieno rispetto della terra e di chi la terra la lavora. Il Critical Wine vuole stabilire un contatto diretto tra chi produce e chi consuma e valorizzare il lavoro di chi ha scelto di fare il vino come si faceva una volta, prima dell’introduzione dei prodotti chimici e della viticoltura industriale.
È un’occasione per conoscere dei prodotti altrimenti difficili da trovare e scoprire, per ascoltare i racconti dei piccoli produttori e la loro etica, il loro modo di lavorare, le difficoltà che incontrano e le soddisfazioni che trovano. Un’occasione per scoprire che un modo diverso di produrre e consumare è possibile e necessario.

Programma 2018

Sabato 10 Novembre

ore 15: apertura degustazioni
ore 22: fine distribuzione calici
ore 23: chiusura degustazioni
ore 21: concerto la la la – swing’n’roll

Domenica 11 Novembre

ore 13: apertura degustazioni
ore 19: chiusura degustazioni
ore 15: proiezione Con i Piedi per Terra
ore 17.30 – 19.00: Lab DIY: Minimalismo in casa
Ore 15: Lab DIY: Cestini

 

I vignaioli

ABRUZZO: Vini Rasicci

BASILICATA: Podere Lucano

CALABRIA: Ciavola Nera

CAMPANIA:  Raffaele Grasso

FRIULI VENEZIA GIULIA: Sara & Sara 

EMILIA ROMAGNA: Marconi Claudio

LIGURIA: Rosmarinus , Il Foresto

LOMBARDIA: La Basia,  Tenuta della Fonda

MARCHE: Matteo Tomassetti 

PIEMONTE: Cascina AgrinovaCascina BocciaCascina Gentile,Cascina MelognisCascina Poggia; Cascina Sant’Ubaldo, Cascina TavijnCarussin,  Castello di MontecavalloCoop. Valli UniteDaglio GiovanniGarage dell’UvaGaroglio DavideGhio ViniGiachino ClaudioGonella Vini ,Granja Farm, Il BossetoIl vino e le rose,La Corte SolidaleLa Signorina, Le MarneMaramaoMauro Vini, Piatti Antonella, Eraldo RevelliRocco di Carpeneto

PUGLIA: Pantun, Tenuta Patruno Perniola

SARDEGNA:Altea Illotto, Cantina Orgosa

SICILIA: Catine Orgosa,  Rosalia Cannata (Le sette Aje)

TOSCANA:Azienda agricola Casale I Botri di GhiaccioforteIl CerchioMonastero dei Frati BianchiTerre Apuane

UMBRIA: Calcabrina

VENETO: Aldrighetti Lorenzo e Cristoforo

FRANCIA: Chateau Pascaud Villefranche

 

Che si mangia?

Sabato sera a cena e Domenica a pranzo, il Buridda gestisce la cucina popolare. I piatti proposti dalla cucina popolare Buridda sono preparanti con ingredienti derivanti da agricoltura biologica autocertifcata, da agricoltura km0 e nel rispetto della terra e dei lavoratori. Tutti gli ingredienti sono tracciati. Inoltre quest’anno alcuni prodotti saranno acquistati con l’aiuto del Gruppo d’acquisto del mercato di Certosa.

Banchetti cibo e piccoli produttori:

Nell’area esterna del CSOA Buridda gastronomie e piccole cucine offrono con le materie prime autoprodotte (o provenienti da autoproduzioni locali amiche)  una varietà di gusti e sapori da accompagnare ai vini critici.

azienda agricola Benedetto
azienda agricola Diamante
La Bucolika
Campi cent’anni
Manuele agricoltore autonomo
La Fenice
Il cortile del formaggio
Zio Pasquale
Valdibella cooperativa agricola
Ichec’èc’è
Nilo e Max
Montezemolo
Cascina Castello

CONDIVIDI
PapilleClandestine
Blog di panza e sostanza. Uni e trini, come quell'altro più famoso (per ora): con Alessandro Ricci, Daniele Miggino e Giulio Nepi. Si parla e si cazzeggia su minuzie gastropiacevoli quali cibo, vino, birra, mondo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here