Stelle Michelin Liguria, sono sempre 11

da | Nov 4, 2014

Giornata di stelle oggi, con la presentazione della Michelin, la guida edizione 2015, come sempre la più temuta (e aspettata). Nessuna novità ai piani altissimi della ristorazione italiana (sono sempre otto i tre stelle italiani), e poche novità anche in Liguria, nonostante diversi blog abbiano scritto stamattina di una seconda stella per Andrea Sarri. In realtà, la stella per Sarri è sempre una, ma il suo spostamento nel nuovo locale che porta il suo nome ha generato confusione. Anche perché, il vecchio locale, l’Agrodolce, ai cui fornelli ora lavora lo chef Augusto Valzelli,  ha comunque mantenuto la sua stella.

Tra le altre variazioni, cade una stella (il Palma, visto che lo chef Massimo Viglietti si è trasferito a Roma all’Achilli Enoteca al Parlamento), mentre The Cook di Ivano Ricchebono la conserva, anche se trasferita da Nervi ad Arenzano.

Per il resto, tutto uguale. Predominio della Riviera di Ponente, zero stelle a Genova, una sola nello spezzino, per il bravissimo Mauro Ricciardi (Ameglia).

Andrà meglio il prossimo anno? Qualche giovane su cui puntare – a Genova e in Liguria – faticosamente sta crescendo. Prima o poi anche la rossa se ne accorgerà.

LIGURIA (11
Località  Prov.  Stelle  Locale 
Arenzano GE 1-stella-michelin-q2 The Cook (prima a Nervi)
Arma Di Taggia IM 1-stella-michelin-q2 La Conchiglia
Cervo IM 1-stella-michelin-q2 San Giorgio
Imperia / Oneglia IM 1-stella-michelin-q2 Agrodolce
Imperia IM 1-stella-michelin-q2 Sarri (prima all’Agrodolce)
San Remo IM 1-stella-michelin-q2 Paolo e Barbara
Ameglia SP 1-stella-michelin-q2 Mauro Ricciardi alla Locanda dell’Angelo
Albissola Marina SV 1-stella-michelin-q2 21.9
Bergeggi SV 1-stella-michelin-q2 Claudio
Millesimo SV 1-stella-michelin-q2 Locanda dell’Angelo
Noli SV 1-stella-michelin-q2 Il Vescovado

Autore

Alessandro Ricci

Sotto i 40 (anni), sopra i 90 (kg), 3 figlie da scarrozzare. Si occupa di enogastronomia su carta e web. Genoano all’anagrafe, nel sangue scorrono 7/10 di Liguria, 2/10 di Piemonte e 1/10 di Toscana. Ha nella barbera il suo vino prediletto e come ultima bevuta della vita un Hemingway da Bolla.

Leggi gli articoli correlati

Articoli correlati