La seconda edizione del Festival della birra artigianale è finita da poche ore. Raccogliamo i cocci delle nostre ossa, bagnate e un po’ rotte dopo tre giorni intensissimi, ma piene di felicità. È andata alla grande!

Quest’anno siamo stati più forti della pioggia, e delle partite di pallone (non una partita qualunque, il derby della Lanterna) eventi che ci avevano fatto preoccupare non poco a proposito di affluenza. Nonostante tutto questo abbiamo aumentato i numeri già di tutto rispetto dell’anno scorso.

gbf_01

Sono venuti a Villa Bombrini circa 4.000 appassionati, che hanno consumato più di 27.000 assaggi tra le 100 birre proposte. L’anno scorso gli ingressi si erano fermati a 3.500. L’evento organizzato dalla nostra Associazione Culturale si conferma dunque, anzi rilancia. Molti sono ritornati dopo la bella esperienza della prima edizione, molti sono venuti da fuori Genova. Questo ci convince sempre più che il Genova Beer Festival è un appuntamento atteso di anno in anno dagli appassionati e operatori del settore.

Il primo ringraziamento va ai volontari del Genova Beer Festival, che hanno reso possibile l’organizzazione e lo svolgimento della manifestazione.

Grazie ai birrifici che hanno aderito alla manifestazione
Birrificio Civale (Spinetta Marengo, AL), Birrificio del Forte (Pietrasanta, LU), Birrificio Lariano (Sirone, LC), Birrificio Rurale (Desio, MB), Brewfist (Codogno, LO), Fabbrica della Birra Busalla (GE), Canediguerra (Alessandria), Croce di Malto (Trecate, NO), Kamun (Predosa, AL), Hammer (Villa D’Adda, BG), Lambrate (Milano), Lord Chambray (Malta), Maltus Faber (Genova), Nadir (Sanremo, IM), Scarampola (MIllesimo, SV).

2° Genova Beer Festival

Grazie agli operatori della sezione food
Roberto Panizza del ristorante Il Genovese (via Galata), i ragazzi del Kowalski di via dei Giustiniani, Masetto (via di Canneto il lungo), i Troeggi (via Chiabrera), il Molly Malone’s Pub (via dei Raggio, Pegli), Porcapancetta (piazza Pollaiuoli), Zena Zuena (Via Cesarea, piazza Dante), Ristorante Voltalacarta (via Assarotti).

Grazie ai protagonisti del programma di incontri e laboratori
I ragazzi di Scientificast, Simone Cantoni (Slow Food), Lorenzo “Kuaska” Dabove, Massimo Lupi ed Enrico ‘Cito’ Opisso, a
Roberto Panizza (Il Genovese), Alessandro Massone (Rosmarino), Davide Cannavino (La Voglia Matta), Matteo Badaracco (L’Oca Ubriaca Bistrot), Maurizio Pinto (Voltalacarta). Grazie a Simona Morelli, guida delle visite alla Villa. Grazie alla Cooperativa La Giostra della Fantasia per il kindergarten.

lab

Grazie agli amici del GBF
Compagnia della Birra, CCS Italia Onlus, agli homebrewer e ai birrifici liguri emergenti che sono intervenuti (Altavia, Artana, La Taverna del Vara). Grazie ai media partner Mentelocale.it, Radio Babboleo, Just Eat. Grazie a FreakLance per le foto, grazie agli sponsor tecnici Rastal e Vinstrip. 

Grazie alla Società per Cornigliano, che ci ha concesso l’uso della meravigliosa Villa Bombrini per il secondo anno consecutivo

Infine, grazie a tutti quelli che sono venuti, ci vediamo l’anno prossimo!