Una vacanza diventa ancora più bella quando a una città come Parigi unisci le varie specialità gastronomiche francesi e, tra tante, spicca la senape tanto amata dai parigini. La si trova ovunque, in qualsiasi trattoria, ristorante o bar e i francesi la mettono dappertutto (se potessero, anche nel caffè e croissant!).

Pur conoscendo il prodotto, la cosa mi ha talmente incuriosito che, in una fredda mattinata parigina, sono andata con la mia amica (ed omonima) Sara al negozio Boutique de Maille, l’universo della senape, tappa da non perdere se siete a Parigi.

La storia racconta che nel lontano 1747 a Parigi, Monsieur Maille aprì un negozio dove si poteva trovare  una vasta gamma di senapi cremose, salse delicate ed aceti, tanto che diventò il fornitore del Re di Francia e di Napoleone III. Oggi il marchio Maille è uno dei simboli della tradizione culinaria francese in tutto il mondo. Oltre alla senape, Maille è famosa per le sue mostarde, maionesi, salse ed aceti.

Il negozio di Parigi è stato inaugurato nel 1999 (in place de la Madeleine, 6) ma Maille vanta una tradizione di più di 250 anni di storia, tradizione e ricerca. Un vero tempio gastronomico dove potrete degustare la senape fresca “alla spina” e confezionata al banco al momento, oppure scegliere tra gli scaffali quale senape acquistare.

Sono presenti, oltre a tutte le classiche, sfiziosi vasetti di senape al limone, alla noce, all’albicocca, all’aglio, al basilico, ai pomodori secchi, al tartufo bianco e nero, allo champagne, alla cipolla rossa, ai funghi, al parmigiano reggiano e molte altre. Il loro segreto per rendere così unico questo prodotto sta nel fatto che i semi di senape non vengono schiacciati ma tagliati ottenendo un impasto fine dal gusto unico e forte.

Tra quelle assaggiate:

Senape al tartufo nero, profumo intenso e gusto deciso da abbinare ad un bel piatto di uova all’occhio di bue e un contorno di patate al vapore condite con un filo d’olio di oliva extravergine.

Senape allo champagne, profumo fine e sapore delicato da abbinare ad un piatto di scaloppine di vitello rosolate e sfumate allo champagne, con un bel contorno di cipolla rossa di Tropea caramellata.

Senape al basilico e grana, aroma che ricorda (alla lontana…) il nostro pesto alla genovese e gusto delicato da abbinare ad un piatto di bocconcini di pollo contornati da scaglie di grana padano

Senape ai pomodori secchi, profumo invitante e al palato molto saporita da abbinare ad un piatto di filetti di platessa serviti con un contorno di spinaci fresci

Senape all’albicocca, aroma delicato e gusto sfizioso, da abbinare ad un arrosto di maiale con un buon contorno di mele o zucchine

Come resistere a tutto ciò? Impossibile, almeno per quanto mi riguarda. E fare un salto alla boutique parigina, sarà un’esperienza sensoriale davvero interessante. Ve lo garantisco.

 

2 OPINIONI

Commenta